| ILTIRO.COM | Il portale del tiro a volo
Work On Web - realizzazione siti internet

 INDIETRO 
OLIMPIADI
PECHINO (CINA)
8 - 24 agosto 2008
TRAP - UOMINI

Perazzi


David Kostelecky (CZE), il nuovo campione olimpico

Grande finale olimpica di Fossa maschile: per la prima volta nella storia della Fossa tutti e due gli azzurri in gara si qualificano alla serie decisiva, riservata ai migliori sei tiratori del pianeta.
I protagonisti sono Giovanni Pellielo (Fiamme Azzurre) ed Erminio Frasca (Fiamme Oro), che hanno concluso le qualificazioni a pari merito con 120/125.
Un ultimo round davvero al cardiopalma che ha visto Jhonny ed Erminio battersi con determinazione sino all'ultimo piattello per salire sull'ambitissimo podio.
L'alloro olimpico va al ceco David Kostelecky (146/150), che in finale non ha sbagliato un colpo.
Il nostro Jhonny mette a segno in totale 143 bersagli utili su 150 e conquista un altro meraviglioso argento olimpico, il secondo della sua carriera, e regala così anche la seconda medaglia all'Italia alle Olimpiadi di Pechino.
Per il 38enne di Vercelli, alla sua quinta partecipazione ai Giochi, è la terza medaglia a cinque cerchi consecutiva che si mette al collo, dopo l'argento di Atene 2004 ed il bronzo di Sydney 2000. Bella prova di classe e di carattere quella di Erminio che, al suo esordio ai Giochi Olimpici, accede in finale con i grandi campioni della specialità con cui lotta sino alla fine per il podio. Il 25enne di Priverno (LT), dopo aver stazionato a lungo tra secondo e terzo posto, infila purtroppo tre zeri di seguito negli ultimi quattro piattelli della finale ed è costretto allo spareggio per il quinto e sesto posto con il croato Josip Glasnovic (140 +2) che ha la meglio e fa scivolare l'azzurro in sesta posizione a quota 140 (+1).
Il bronzo va al russo Alexey Alipov (142 +3) che allo shoot-off è prevalso sull'australiano Michael Diamond (142 +2). "Dedico questa medaglia a tutta l'Italia, da Nord a Sud, e alle isole", è il primo commento di Giovanni Pellielo.
"Certamente mi ha aiutato Dio", ha anche detto a fine gara l'azzurro, la cui fede cristiana è forte.
Pellielo ha poi confortato il compagno di squadra Erminio Frasca "Io ho vinto la mia prima medaglia olimpica alla terza partecipazione ai Giochi: lui ha solo 25 anni, ha tutto il tempo davanti a sé".
"Sono felice di aver conquistato l'argento, a questo punto per l'oro sono costretto a darvi appuntamento a Londra - ha concluso Pellielo - naturalmente se il commissario tecnico mi riterrà ancora competitivo a questi livelli, altrimenti servirò l'Italia in altra maniera".
"Avevo la medaglia al collo - ha dichiarato abbattuto Frasca - e me la sono lasciata sfuggire". "Sono cose che succedono anche a campioni di grande calibro", è la risposta del CT Albano Pera, che per Frasca ha avuto parole di elogio "Erminio ha disputato una gara eccellente, è stato veramente in gamba".
"Se mi avessero detto all'inizio che Jhonny ed Erminio sarebbero andati tutti e due in finale lo avrei sottoscritto immediatamente", commenta soddisfatto Pera.
"Sono felicissimo per Giovanni, questa medaglia se l'è proprio meritata. Era una gara tecnicamente difficile e anche la condizioni meteorologiche non hanno di certo aiutato" - ha concluso il coach azzurro - Jhonny ha fatto veramente una grande gara".
Grandissima la soddisfazione anche del Presidente Federale Luciano Rossi che ha sottolineato "E' un ottimo risultato, non era mai successo nella storia della Fossa Olimpica, la specialità più antica del Tiro a Volo, che due italiani arrivassero alla finale a sei.
E questo per me è motivo di grande orgoglio". "Sono naturalmente molto contento per la medaglia che ha conquistato Pellielo, ma sono molto soddisfatto anche dell'eccellente prestazione di Frasca".

Testo tratto dal sito www.fitav.it (Federazione Italiana Tiro a Volo)



RISULTATI
 

David Kostelecky CZE 146
Giovanni Pellielo ITA 143
Alexei Alipov RUS 142+3
Michael Diamond AUS 142+2
Josip Glasnovic CRO 140+2
Erminio Frasca ITA 140+1