| ILTIRO.COM | Il portale del tiro a volo
Perazzi

 INDIETRO 
CAMPIONATO ITALIANO DI FOSSA OLIMPICA 2013
ROSETO DEGLI ABRUZZI
30 agosto - 1 settembre



12 medaglie in palio di cui 8 vinte dai tiratori Perazzi. Così si è concluso il Campionato Italiano di Fossa Olimpica 2013 ospitato quest’anno dal Tiro a Volo Acquaviva di Cellino Attanasio. Per la terza volta lo scudetto di Campione Italiano è stato conquistato dal vice Campione Olimpico e due volte Campione del Mondo Massimo Fabbrizi, del GS Carabinieri, che con il suo storico MX8 bascula nera ha battuto nel gold match Simone Lorenzo Prosperi delle Fiamme Oro per 14 a 13. La finale per il bronzo è stata vinta da Daniele Resca con MX8, altro componente del GS Carabinieri, che ha piegato il bresciano Andrea Miotto con un solo zero su 15 rispetto ai due del suo diretto avversario.
Altre due medaglie sono arrivate dal comparto Juniores dove Andrea Pattarello dopo un buon 13/15 in semifinale ha ceduto nel gold match e si è comunque portato a casa un ottimo argento. Il bronze match ha visto protagonisti i compagni di scuderia Diego Meoni con MX2000/8 e Luca Miotto, con MX8, che aveva dominato la gara fin dal primo giorno chiudendo le qualificazioni con 121/125 e nel duello finale ha battuto il collega umbro per 14 a 10 conquistando un bronzo che ha veramente il sapore dell’oro.
Fra le Lady ottima la performance di Silvana Stanco, del GS Forestale, con il suo MX8 bascula bianca. Azzerato il 73/75 realizzato in qualificazione, la tiratrice italo svizzera ha totalizzato un 12/13 in semifinale al pari di altre 4 semi finaliste per poi trovarsi in finale per l’oro al termine di un agguerrito shoot-off in cui aveva avuto la meglio insieme a Federica Caporuscio. Il 13/15 nel gold match non è però stato sufficiente alla recente vincitrice della Coppa del Mondo di Cipro per vincere l’oro ma per una tiratrice ancora Junior una medaglia d’argento al Campionato Italiano fra le tiratrici Lady è davvero una bella prestazione. Superlativa la prova finale di Giulia Pintor con MX8 bascula nera. La tiratrice delle Fiamme Azzurre trovatasi nel bronze match a dover affrontare niente di meno che la grande Jessica Rossi, non si è persa d’animo e, concentratissima, ha frantumato tutti e 15 i bersagli da colpire, a fronte dei 4 zeri commessi dalla Campionessa Olimpica, portandosi a casa una prestigiosa medaglia.
Titolo Italiano Juniores per Lucia Palmitessa con MX8. La 15enne tiratrice pugliese, dopo un pregevole 68/75 in qualificazione che le avrebbe addirittura permesso di spareggiare per entrare nella finale Lady, ha ottenuto l’accesso al gold match con un 13/15 per poi vincere il titolo con 11/15 battendo, seppure di un solo piattello, la compagna di scuderia Alessia Iezzi con MX8 al quale è andato l’argento.

“ Queste otto medaglie mi sono piaciute molto..” ha detto Mauro Perazzi a commento della gara “Voglio ringraziare prima di tutto la splendida struttura che ha ospitato la competizione. Lo staff del Tiro a Volo Acquaviva è stato a dir poco perfetto. Abbiamo sponsorizzato le finali e senza l’aiuto dei ragazzi del campo non saremmo riusciti a fare quanto è stato fatto. Ai nostri tiratori voglio dire di continuare così. Sono stati tutti bravissimi. Massimo è un campione di umiltà, umanità e simpatia prima ancora che di Tiro a Volo.. si fa ben volere da tutti e questo mi piace visto che è anche un porta colori Perazzi e il contatto umano e diretto con la gente da noi è sempre stato importante. Ha davvero meritato il suo terzo titolo, seppure continuo a dire che queste finali sono indecenti. Fantastico anche Daniele Resca altro ragazzo sempre più forte e sempre con i piedi per terra, ne sentiremo parlare a lungo. Le donne sono state meravigliose: il 73 di Silvana Stanco in qualificazione, il punteggio più alto fra la donne, il 15/15 di Giulia Pintor in finale e le loro due medaglie, il titolo della piccola Palmitessa, l’argento di Alessia Iezzi.. Grandissimo Luca Miotto: con 121 sarebbe entrato in finale fra i senior e avrebbe meritato il titolo ma va bene anche il bronzo, Luca è ancora molto giovane e sta crescendo. Credo molto in lui, non abbiamo fretta. Mi complimento anche con Andrea Pattarello che sta dimostrando di avere una certa capacità di salire sul podio.. Un abbraccio a tutti!"

Ufficio Stampa Perazzi
press@perazzi.it