| ILTIRO.COM | Il portale del tiro a volo
Work On Web - realizzazione siti internet

 INDIETRO 
CAMPIONATO ITALIANO STRUTTURA FEDERALE
TAV VALLE ANIENE - LUNGHEZZA (RM)
19 ottobre 2008


Francesco D'Aniello
Francesco D’Aniello, argento nel Double Trap alle Olimpiadi di Pechino 2008

Si è conclusa con un enorme successo di partecipazione la “Struttura Federale”, gara conclusiva dell’anno agonistico e momento di festa corale per la famiglia del Tiro a Volo Italiano.
483 tiratori impegnati nella gara ed oltre 1000 tra appassionati hanno affollato gli impianti del Tav Valle Aniene (Lunghezza – Roma) fina dal primo mattino.
A fare gli onori di casa, naturalmente, il Presidente Luciano Rossi e tutto il Consiglio Federale che, durante la giornata, sono stati impegnati in una riunione di consiglio.
Il primo appuntamento della giornata è stata la premiazione dei primi diplomati dell’Accademia Internazionale di Tiro (ISA).
Madrina d’eccezione Unni Nicolaysen, Presidente della Confederazione Europea di Tiro (ESC) e Vice Presidente della Federazione Internazionale di Tiro (ISSF), che, oltre alle congratulazioni di rito, ha espresso parole di profondo apprezzamento per l’iniziativa promossa dalla Fitav in collaborazione con l’Università di Tor Vergata e patrocinata dal Comune di Roma.
''Per la divulgazione del nostro sport è fondamentale avere dei professionisti con un alto livello di specializzazione e questa Accademia fornisce ai tecnici di tutto il mondo un occasione impedibile per raggiungerlo''.
La Nicolaysen, per dare prova tangibile del suo sostegno all’iniziativa, ha anche dato il via alla prima parte del secondo anno accademico dell’ISA che si concluderà il prossimo 25 ottobre.
Veri protagonisti della giornata sono stati i tre medagliati di Pechino 2008, Chiara Cainero, oro nello Skeet, Francesco D’Aniello, argento nel Double Trap, e Giovanni Pellielo, argento nella Fossa Olimpica, che sono stato letteralmente presi d’assalto per fotografie e autografi dai tantissimi fan presenti.
Accanto a loro i Commissari Tecnici Mirco Cenci (Double Trap), Francesco Fazi (Skeet) e Albano Pera (Fossa Olimpica), co-artefici degli storici risultati ottenuti i Cina.
Al termine della gara sono stati consegnati i titoli di Campione Italiano ai primi classificati di ogni categoria per la Fossa Olimpica, lo Skeet ed il Double Trap.
Nella Fossa Olimpica, per il comparto del Consiglio Federale e dei dipendenti federali, il tricolore è andato al Presidente Rossi, primo con 43 centri su 50, che ha regolato all shoot-off il consigliere Fiorenzo De Rosa che, nelle due serie di qualificazione, aveva totalizzato lo stesso punteggio.
Sul gradino più basso del podio è salito il consigliere Luciano Innocenti con lo score di 40.
Nel comparto dell’Organizzazione Territoriale il primo posto è andato al siciliano Salvatore Pizzo (47/50), la piazza d’onore all’altro siciliano Giuseppe Di Giorni (46) ed il terzo posto al sardo Gianfranco Orru (46).
Per i Presidenti di Società di Categoria Extra e Prima, il titolo è andato al siciliano Nicolò Francesco Inastasi (50/50), il secondo posto al lombardo Renato Lamera (47) ed il terzo posto all’umbro Gino Menghini (47).
Per i presidenti di Società di Categoria Seconda, oro al toscano Valerio Mari (44/50), argento al sardo Paolo Bellu (43), e bronzo al marchigiano Gian Luca Manca (42).
Per i presidenti di Società di Categoria Terza, oro al lombardo Lorenzo Dalle Carbonare (44/50), argento al laziale Rino Gavini (39) e bronzo al lombardo Mauro Bassi (38).
Nel comparto delle Società del Settore Arbitrale il primo posto è andato al molisano Vincenzo Sorda (49/50), l’argento al toscano Gerardo Barrato (48) ed il bronzo al sardo Leonardo Sammartano (48).
Per il Settore Giovanile il tricolore è andato all’abbruzzese Antonello Iezzi (49/50), l’argento al laziale Carlo Mari (46) ed il bronzo al toscano Rossano Moretti (45).
Infine, per il comparto dei Vice Presidenti di Società, oro al calabrese Raffaele Monterosso (47/50), argento al campano Francesco Cassandro (46) e bronzo al laziale Angelo Fontana (45). Passando allo Skeet, per il comparto dell’Organizzazione Territoriale, il titolo è andato al calabrese Antonio D’Andrea (43/50), l’argento a Antonio Bovio (40) ed il bronzo a Vincenzo Spezzano (35), entrambi pugliesi.
Per il comparto dei Presidenti di Società il tricolore è andato al laziale Roberto Bizzoni (49/50), l’argento al calabrese Domenico Ventre (45), ed il bronzo al campano Francesco Zaino (43).
Per il Settore Arbitrale oro al laziale Alessandro Martella (49/50), argento al campano Silvestro Acito (48) ed il bronzo all’umbro Alessio Forti (47).
Per le Società del Settore Giovanile oro e tricolore al laziale Sergio Forlano (49/50) e argento al pugliese Saverio Amoroso (45).
Infine, per il comparto dei Vice Presidenti delle Società, oro a Gianluca Campanella (46/50), argento per Gianni Cianfrocca (43) e bronzo per Ivano Santucci (41), tutti e tre laziali. Chiudendo con il Double Trap, per l’Organizzazione Territoriale l’oro è andato al marchigiano Roberto Zallocco (71/100), l’argento al toscano Bruno Corvino (63) ed il bronzo al piemontese Macario Elio Pindo (61).
Per i Presidenti di Società il titolo è andato al calabrese Giancarlo Capalbo (69/100 +2), argento al marchigiano Rossano Zallocco (69 +1), ed il bronzo al campano Ludovico Di Maio (60). Per il Settore Arbitrale , l’oro ed il titolo sono stati conquistati dal sardo Evaristo Bembo (75/100), l’argento dal piemontese Roberto Negri (72) ed il bronzo dall’abbruzzese Ugo Cordeschi (68).
Per le società del Settore Giovanile, oro al laziale Aldo Maltese (78/100), argento al toscano Mauro Innocenti (74), e bronzo al marchigiano Valter Veroli (72).
Infine per i Vice Presidenti di Società, oro al veneto Vittorio Frapporti (68/100), argento al siciliano Mauro Orlandini (58) e bronzo per il veneto Aldo Rossi (54).

Testo tratto dal sito www.fitav.it (Federazione Italiana Tiro a Volo)