| ILTIRO.COM | Il portale del tiro a volo
Work On Web - realizzazione siti internet


SIETE SU UNA VERSIONE NON PIU' AGGIORNATA DEL SITO

Per andare al nuovo sito visitate la pagina
WWW.ILTIRO.COM

CLICCARE QUI


 INDIETRO 
RC CAMUOFLAGE – IL GUSTO DEI TIRI ESTREMI
Stampa questa pagina
Nel mirino del grillo
(un successo annunciato per la nuova linea di cartucce da caccia della RC)


10/09/2010 - ore 21:50

La nota Azienda romagnola ha recentemente lanciato tre cartucce in calibro 12 (su bossolo da 70 mm.) destinate ai tiri estremi ed alla massima portata del fucile a pallini di tipo moderno, ma “non magnum”.
Le tre cartucce fanno parte di una serie denominata “CAMOUFLAGE” per il loro bossolo e scatola da 25 pezzi color verde militare con “chiazzatura”, che richiama gli indumenti mimetici definiti appunto “CAMO” oppure “CAMOUFLAGE”.
Le cartucce della nuova linea hanno cariche di 34, 37 e 42 grammi di piombo e sono accomunate da ottima potenza residua e notevole densità di rosata sulle distanze massime.
La “Camouflage 34” è caricata su bossolo in plastica “tipo3” con 34 grammi di pallini speciali, induriti e selezionati, mentre la polvere (denominata “RC”) è in questo caso una monobasica selezionata per esprimere le migliori prestazioni con questa grammatura media.
I valori a V/0 sono superiori a 400 m/s, mentre la pressione è di circa 650 bar. Le rosate provate a 35 metri con canna da cm. 70 e ** di strozzatura sono apparse ottime e hanno mostrato (col piombo n.8) una densità notevole ed una buona regolarità. Questa cartuccia, essendo prodotta solo con piombi dal n. 8 al n. 10, è chiaramente destinata alla migratoria media importante, come tortore, cesene, tordi e beccaccini. Tuttavia, sempre col piombo n. 8, diventa una scelta razionale in prima canna per la caccia alla selvaggina da penna in tutto il periodo autunnale.
La “Camouflage 37” è di fatto una corazzata quasi “classica”, sia pure con grammatura appena superiore a quella abituale. Anche in questo caso, la “RC” ha ricercato un perfetto equilibrio tra velocità e qualità di rosata, al fine di mantenere energia residua elevata e possibilità di attingere con molti pallini la preda, anche alle massime distanze. La polvere è una lamellare progressiva selezionata per la sua capacità di erogare una notevole (ma graduale) accelerazione con un livello pressorio non eccessivo (dal test è risultato di 737 bar; pertanto, un valore standard). Essa è prodotta con piombi dal n.3 al n. 7 e viste le ottime e dense rosate prodotte col piombo n. 6, si può affermare trattarsi di un'eccellente cartuccia per tutte le caccie più importanti, ovviamente adattando la numerazione dei pallini. Perfetta per la stanziale fino a stagione inoltrata, quindi lepri, fagiani e pernici, consona alla pregiata selvaggina da penna alpina ed infine micidiale sulla migratoria maggiore più importante, come anatidi e colombacci.
Chiude il trittico la “Camouflage 42”, una munizione “baby magnum” a tutti gli effetti: una potente cartuccia con carica pesante di 42 grammi di pallini, disponibili dal n. 0 al n. 7.
La cartuccia “CAMOUFLAGE” più pesante, pagando il prezzo di una P/max sostenuta e tipica delle munizioni ad elevate prestazioni (900 bar) fa rilevare una velocità altrettanto elevata (superiore ai 400 m/s) e promette, quindi, elevate energie residue nei tiri al limite. Provata alla placca ha mostrato poi rosate molto interessanti, pur con piombo relativamente sottile del n. 7.
L'impiego elettivo per questa munizione appare essere per tutte quelle cacce nelle quali la difficoltà primaria sia l'avvicinamento della preda e, quindi, la necessità di sparare al limite della portata.
Ottima allora per la lepre in stagione avanzata, dove con pallini grossi (tipo n.2, 3 e 4) si avrà la possibilità di fermarla al limite del tiro e perfetta per le cacce di valle, nelle quali -anche in stagione fredda e umida- la scorta di potenza di questa cartuccia non mostrerà mai esitazioni.

(testo di Gianluca Garolini per “Caccia & Tiro" nn.16-17/2010)

grillosaggio@iltiro.com
Il "grillosaggio" spara RC