| ILTIRO.COM | Il portale del tiro a volo
Work On Web - realizzazione siti internet


SIETE SU UNA VERSIONE NON PIU' AGGIORNATA DEL SITO

Per andare al nuovo sito visitate la pagina
WWW.ILTIRO.COM

CLICCARE QUI


 INDIETRO 
IL DEMONE FEDERALE
Stampa questa pagina
Nel mirino del grillo
(a sentire certi discorsi sui Campi sembra quasi che la FITAV sia "il male assoluto")


22/10/2005 - ore 15:53

La nostra FITAV ("Federazione Italiana Tiro a Volo") subisce costanti attacchi interni e critiche inpietose da più parti, che talvolta vanno ben al di là delle mancanze e/o delle carenze gestionali che possono essersi effettivamente verificate.
Certo, criticare è più facile che fare!
Molti tiratori si lamentano della gestione federale, del Presidente, dei vertici, dei delegati, di chiunque c'entri qualcosa con la FITAV, di tutto e di tutti...
E loro? Se fossero loro a dirigere non saprebbero fare la "O" col bicchiere!
Anzi, come sovente accade in occasione dei Campionati Regionali o delle gare comunque importanti, taluni sedicenti tiratori si vanno ad iscrivere senza aver neanche rinnovato la Tessera federale!
Non stupiamoci, per carità: ci sono anche Società che per fargli pagare l'affiliazione, ogni anno bisogna sollecitarle più volte e, alla fine, regolarizzano la loro posizione di T.A.V. solo alla vigilia di una gara federale e sotto la minaccia di non assegnare più loro alcuna gara importante per i prossimi cento anni!
Coloro i quali tanto si lamentano dell'operato federale (a tutti i livelli), si sono mai chiesti che cosa sarebbero stati capaci di fare loro nell'interesse dei Tesserati?
Oppure, questi figuri si scagliano contro la FITAV perchè non gli è venuta bene "la scalata al Palazzo"?
Non bastano i tanti, veramente tanti, nemici "esterni" del Tiro a Volo?
Forse dovremmo capire (... almeno proviamoci!) quanto sia deleterio "beccarci" fra noi senza ottenere alcun buon risultato mentre, continuando di questo passo tra non molto (a causa di inquinamento acustico e da piombo; impianti in zone edificate successivamente; riduzione del numero dei praticanti per "congiuntura economica sfavorevole, cioè la gente ha finito i soldi da spendere per gli sfizi e se li tiene da conto per campare;
avversione sociale alle attività praticate con armi da fuoco e così via) tra non molto -dicevo- ci faranno chiudere bottega e andremo tutti a giocare a bocce!
La nostra Federazione andrebbe sostenuta e difesa a prescindere; non fosse altro prechè ha come scopo (e questo certamente lo adempie) la salvaguardia, la sopravvivenza stessa del Tiro a Volo nel nostro Paese.
A volte si sentono -con dispiacere- i discorsi oziosi dei soliti critici "incontentabili" circa la gestione ed il futuro del nostro Sport:
essi mi ricordano le due pulci che -trasportate da un cane- ad un certo punto si misero a litigare su di chi fosse il cane...
Speriamo bene.

grillosaggio@iltiro.com
Il "grillosaggio" spara RC