| ILTIRO.COM | Il portale del tiro a volo
Work On Web - realizzazione siti internet


SIETE SU UNA VERSIONE NON PIU' AGGIORNATA DEL SITO

Per andare al nuovo sito visitate la pagina
WWW.ILTIRO.COM

CLICCARE QUI


 INDIETRO 
LA NOTTE DEL TENENTE ALL'EXA DI BRESCIA
Stampa questa pagina
Nel mirino del grillo
(anche WOW con "iltiro.com" sarà presente alla 25a edizione dell'EXA fra qualche giorno).


03/04/2006 - ore 19:39

Nel febbraio 1981, un freddo inverno imperversava in quel di Brescia e faceva apparire la primavera lontanissima, quasi un miraggio.
Un equipaggio del locale Nucleo Radiomobile dei Carabinieri, rientrando in caserma alla fine del turno, si presentò come previsto al Comandante per riferirgli le novità riscontrate durante lo svolgimento del servizio in città.
Nella circostanza i due Militari riferirono al Tenente, appassionato tiratore “a tutto” e futuro esperto di armi, che alla “Rotonda della EIB” (una costruzione circolare nei pressi di una rotatoria-svincolo della tangenziale bresciana) era in corso di allestimento una rassegna, una “specie di fiera” dissero, una mostra… insomma qualcosa che riguardava la caccia, il tiro, le armi di tutti i tipi, che sarebbe durata due o tre giorni e c’era dentro “ogni ben di dio”!
Il Tenente non credeva alle sue orecchie e, quando il dipendente gli disse: “Con tutto quello che c’è, Lei là dentro diventerebbe matto!” capì che era roba forte.
Si stupì, tuttavia, di non averne saputo nulla per via ufficiale; si informò subito meglio con alcune telefonate mirate e gli fu confermato che sì, effettivamente, era in programma di lì a pochi giorni questa rassegna del settore armiero e venatorio, ma così, a livello quasi sperimentale come tentativo di promozione dei “prodotti della zona”, non potendo affatto sapere quel sarebbe stata l’adesione e il riscontro da parte degli operatori del settore e del pubblico.
Inutile dire che tutti, a Brescia e provincia, si auguravano che la manifestazione servisse a richiamare l’attenzione sul meglio della produzione nazionale di armi ed accessori, nonché a dare la possibilità a qualche piccolo-medio “artigiano” di far conoscere i propri prodotti almeno nel resto d’Italia, in un momento in cui già si cominciava timidamente a parlare di crisi del settore.
Il Tenente, come era suo dovere, informò della cosa i superiori che dapprima si dissero anche loro sorpresi, ma comunque ebbe immediato mandato di curare gli aspetti di sicurezza esterni della manifestazione, essendo apparso subito evidente che per alcuni giorni vi sarebbe stata una notevole concentrazione di armi lunghe e corte in uno spazio non costruito e non sperimentato per ciò, somigliando la “EIB” più ad un palazzetto dello sport, che non ad un “bunker”!
Gli Organizzatori dell’epoca, per parte loro, avevano assunto tutte le necessarie precauzioni perché non vi fossero problemi all’interno, ma ciò che preoccupava era la lunga notte invernale, fasciata dalla consistente nebbiolina colore del piombo che lì tutti ben conoscono, in una zona alla periferia della città e, pertanto, relativamente isolata.
Detto, fatto: equipaggi del Nucleo Radiomobile della Compagnia dei Carabinieri di Brescia cominciarono i loro passaggi notturni esterni sin dai giorni precedenti e per tutta la durata della manifestazione, al fine di assicurare sonni tranquilli a tutti i titolari degli “stand” allestiti all’interno.
Il Tenente, con la scusa di controllare i servizi dei “suoi uomini”, si trasferì di fatto per tre giorni dentro la struttura e divenne uno dei massimi esperti dell’EXA in quella prima edizione.
Addirittura una notte di quelle, in assenza di cellulari e non essendo stato quasi per niente in ufficio durante il giorno, tornando a casa alle due passate dovette litigare con la giovane moglie che non voleva credere che fosse stato fino a quell’ora alla “Fiera delle armi”, come il Tenente incautamente aveva definito l’EXA ed è giusto riportare fedelmente la frase storica che gli fu detta nella circostanza:
“A quest’ora è tutto chiuso e, comunque, nessun imbecille andrebbe in giro a vedere fucili e pistole…Raccontane un’altra!”.
Fa sempre piacere essere apprezzati per aver compiuto il proprio dovere!
Un sincero e cordiale “In Bocca al Lupo” all’EXA, ai suoi Organizzatori, Espositori e Partecipanti per i prossimi 25 anni, almeno….

“grillosaggio”
Il "grillosaggio" spara RC