| ILTIRO.COM | Il portale del tiro a volo
Work On Web - realizzazione siti internet


SIETE SU UNA VERSIONE NON PIU' AGGIORNATA DEL SITO

Per andare al nuovo sito visitate la pagina
WWW.ILTIRO.COM

CLICCARE QUI


 INDIETRO 
COMPRO STRACCI - VENDO SETA
Stampa questa pagina
Nel mirino del grillo
(riflessioni e battute di un "Tiratore Generico Medio")


13/04/2006 - ore 19:51

“COMPRO STRACCI – VENDO SETA”.

Annuncio economico inserzionato dall’Armeria di fiducia su rivista mensile del settore:
“Compro VECCHI FUCILI SEMI-AUTOMATICI a lungo rinculo e/o primi PRESA GAS in cal. 12 – 16 – 20, in qualsiasi condizione, anche incompleti. Cerco anche pezzi di vecchi fucili come sopra descritti, anche se non funzionanti e canne pure se arrugginite o “camolate” – Pagamento in contanti. Tel.: “00- 23-69………”.
Su altra rivista specializzata, il mese successivo, appare la seguente inserzione:
“Disponiamo di un vasto assortimento di storici ed ineguagliabili FUCILI AUTOMATICI A LUNGO RINCULO e qualche raro pezzo dei PRIMI PRESA GAS originali nei calibri più diffusi, mai toccati e praticamente perfetti!
Si tratta delle armi che hanno segnato la storia della caccia durante tutto il secolo scorso e soltanto una fortunata coincidenza, unita all’amore per le cose belle e la passione per i fucili di pregio, ha fatto sì che questi, che non esitiamo a definire “gioielli”, potessero pervenire intatti fino a noi.
Gli appassionati veri non vorranno perdere questa occasione (in quanto verosimilmente non ne potranno avere un’altra analoga…) anche se, data la perfezione e l’impeccabilità dei pezzi che vengono proposti –taluni dei quali veramente mai usati e garantiti dalla serietà della nostra Azienda, nota e stimata in tutto il mondo- dovranno comprensibilmente essere disposti a sborsare somme consistenti per avere qualcosa che non è e non può essere alla portata di tutti!
Possibilità di finanziamenti in sede fino all’80% del valore del “gioiello”….” -
Tel.: “00-23-69……..”.
Sarà una coincidenza o un errore, ma il numero di telefono è lo stesso.


PUNTEGGI IMPROBABILI

Avete mai notato che quando un conoscente di pedana vi racconta delle sue “performance” (soprattutto se ha sparato qualche serie di prova al piattello prima che voi arrivaste sul campo) ha sempre fatto 23 o 24 su 25?
Mentre, quando il medesimo soggetto spara in pedana insieme a voi e non arriva a fare 20, si lamenta delle cartucce che gli avete dato a provare –consigliandogliene l’acquisto- dicendo che “bussano”, “picchiano” “spaccano la faccia”, fanno venire il livido sulla spalla, scuotono il cervello dentro la testa, “stronano”, rimbombano, sembrano delle “mine”, fanno scappare il fucile dalle mani tra la prima e la seconda: segno che hanno pressioni troppo elevate!
Ah, sì? Ma se è così... allora produrranno certamente rosate irregolari, avranno i pallini periferici della colonna appiattiti dal percorso all’interno della canna, saranno caricate con polvere di strada (la famosa “STRADITE”), la borra contenitore sarà troppo bassa e non alloggerà tutta la carica dei pallini come dovrebbe e, infine, espulsi i bossoli, raccolti ed annusati, essi avranno una puzza strana: segno che chissà quale “mischietto” immondo di polveri super-economiche hanno adottato i produttori per risparmiare soldi, anziché metterci dentro la polvere dichiarata a lettere grandi sul bossolo…!
E tutto questo perché vi è venuta la brillante idea di dare a provare al vostro collega di pedana un paio di pacchi delle oneste cartucce che avete fortunosamente trovato a prezzo conveniente e lui non vuole ammettere che senza la “MIRITE” sopra a venti, in una serie di piattello, non si può andare.
La prossima volta, anche se scovate un posto dove le cartucce le regalano… fatevi i fatti vostri, che non sbagliate mai!


COMPAGNI

“Compagno-tiratore!” chiede il commissario politico all’attivista nella sede del partito, alla presenza di tutta l’assemblea.
“Se avessi due ville in Sardegna, che cosa ne faresti?”
“Una la terrei per me e l’altra la donerei al partito…”
Mormorìo di approvazione della platea.
“Bravo, compagno! E se avessi due panfili ormeggiati a Porto Cervo?” insiste il commissario politico.
“Uno lo manterrei per le vacanze e l’altro lo regalerei al partito.”
I numerosi astanti, visibilmente infervorati, assentono rumorosamente.
“Bene... Così si fa, compagno-tiratore! E dimmi: se avessi due fucili da tiro, cosa ne faresti?”
“Calma, compagni!! Non scherziamo, per favore… Che quelli ce li ho per davvero!”

grillosaggio@iltiro.com
Il "grillosaggio" spara RC