| ILTIRO.COM | Il portale del tiro a volo
Work On Web - realizzazione siti internet


SIETE SU UNA VERSIONE NON PIU' AGGIORNATA DEL SITO

Per andare al nuovo sito visitate la pagina
WWW.ILTIRO.COM

CLICCARE QUI


 INDIETRO 
GIRA GIRA L’ELICA…
Stampa questa pagina
Nel mirino del grillo
(nella foto: Ambrogio Veneziani sul Campo di Ghedi – Brescia)


01/06/2006 - ore 20:12

Da quando il Campo di Tiro a Volo di Ghedi (Brescia) è stato aperto, una decina di anni orsono, fra i vari pregevoli personaggi che si possono su di esso incontrare, fa particolare simpatia il vecchio “AMBREUS”, al secolo Ambrogio Veneziani, bresciano, gran Tiratore dei tempi che furono e tuttora validissimo “Master” del tiro all’Elica.
Il nostro viaggia –è il caso di dire- costantemente in lungo e in largo per il comprensorio dell’Impianto intitolato allo scomparso “Franco Bornaghi”, a bordo della sua personalissima bicicletta, “aiutato” nello spostamento da un’elica posta al centro del manubrio.
Alcuni degli astanti si sono talvolta domandati se sia l’elica a trascinare la bici con sopra l’Ambreus o sia piuttosto lui che, pedalando, faccia girare l’elica… Chissà? Intanto non c’è gara grande o piccola che non lo veda andare da un Campo all’altro, recare utilità, portare ordini dello “staff”, ambasciate, direttive, informazioni preziose e quant’altro. Dopodiché, alla chiamata, và anche in pedana e spara con un particolarissimo fucile che –in aggiunta all’asta- reca applicata una sorta di impugnatura anatomica per la mano sinistra, che fa sembrare il vetusto sovrapposto un mitra “Thompson”, di quelli che usavano una volta i gangster.
La sorpresa è grande nel vedere che l’Ambreus ci prende pure e, quando è in giornata, le Eliche si disintegrano e lui mette in riga tanti e tanti partecipanti alla Gara che, quando lui tirava al piattello, andavano ancora all’asilo!
Una volta, anni fa, al bellissimo Stand di Ghedi, venne in visita una comitiva di giapponesi, probabilmente per vedere se ci fosse qualche cosa da fotografare e poi copiare, come fanno sempre in tutte le parti del globo. Ebbene, nella circostanza, oltre a tutto quello che ritennero utile di immortalare con le loro fotocamere digitali (che da noi si cominciavano appena a vedere, a costi proibitivi…) portarono a casa anche alcune foto di Ambrogio che pedalava con l’elica che girava e girava… Tempo dopo, i “turisti giapponesi” o chi per loro fece avere alla Società di Tiro a Volo “Ghedi” la copia di una rivista del settore in quel Paese, che pubblicava –fra l’altro- una foto di “Ambreus” a pedali: più famoso di così…!
“Persino in Giappone”, gli dissero gli amici al Tiro e lui si commosse al pensiero che dall’altra parte del mondo potessero vederlo pedalare sulla sua inconfondibile “bicicletta ad elica”.
Pochi infine sanno che, nei primi anni ’70, Ambrogio ha vinto per due anni consecutivi uno dei più prestigiosi trofei di Tiro al piattello dell’epoca: il famoso “Archibugiere d’Oro”, messo in palio dalla Fabbrica d’armi “Luigi Franchi S.p.A.” (quando la Franchi era “la Franchi” e queste cose se le poteva permettere…). A Brescia quella era una delle Gare più attese e competitive della stagione e credo che, oltre al nostro, nessun altro possa vantare di averne vinte ben due edizioni.
Insomma, un Tiratore da non sottovalutare, allora come adesso! Un vero personaggio, simpatico, generoso, disponibilissimo e incazzoso quanto basta…. e quando serve!
In bocca al lupo, Ambrogio e… sempre in sella.

"grillosaggio"
Il "grillosaggio" spara RC