| ILTIRO.COM | Il portale del tiro a volo
Work On Web - realizzazione siti internet


SIETE SU UNA VERSIONE NON PIU' AGGIORNATA DEL SITO

Per andare al nuovo sito visitate la pagina
WWW.ILTIRO.COM

CLICCARE QUI


 INDIETRO 
ABBIATE DEL VOSTRO...
Stampa questa pagina
Nel mirino del grillo
(…e non vi mancherà mai nulla!)


23/02/2007 - ore 20:27

Ci avete mai fatto caso che, sui Campi di Tiro come nella vita, quando non vi serve nulla, gli altri vogliono offrirvi i loro servigi e la loro collaborazione?
Però, se una volta tanto, avete veramente bisogno di qualcosa, la gente fa le “capriole” e si arrampica sugli specchi per comunicarvi che “Ahimè, purtroppo, proprio stavolta, ad averlo saputo prima, mannaggia la miseria, la colpa è di mia suocera, ecc. ecc.”.
Prestate attenzione a quella volta che non avete la macchina disponibile a casa perché serve ai figli, oppure che siete sul Campo avendo lasciato a casa le vostre cartucce preferite (adoperate, peraltro, da molti altri vostri “colleghi” di pedana, mentre l’Armeria ne è sprovvista…) od anche in occasione di una trasferta per un’importante gara in un mega-campo lontano alla quale non vi va di andare da soli, guidando per oltre mille chilometri in due giorni! Provate pure a chiedere, se qualcuno dei vostri abituali “compagni di merenda” può darvi un passaggio (sia pure dividendo le spese…).
Otterrete le risposte più varie e variegate, come quando –davanti al bancone del bar nella “club-house”- si chiede agli astanti “ballistici”: “A che cosa serve, in una cartuccetta da piattello con soli 24 grammi di piombo, il fondello “tipo 4”…?”.
Di solito, alla semplice domanda: “Ma che, per caso, ai primi di marzo vai a Ghedi per la Prova di Campionato Italiano di Elica?”, la risposta più scontata –al 28 febbraio- sarà: “Non lo so ancora, devo vedere…”, come se si dovesse partire fra sei mesi e non l’indomani!
Qualcuno, più astuto, nega tutto e subito, salvo poi –di lì a pochi giorni- incontrarlo a spasso per l’impianto a più di 600 chilometri da casa, dove asserirà essere stato “trascinato a forza” da insistenti complici con cui farà società al “Betting”, dormendo in quattro nella stessa stanza!
Altri ancora, forse intuendo che state per proporgli un viaggio insieme con la “loro” autovettura (perché a casa vi hanno detto: “Se vuoi andare, vai pure… Ma non ti puoi portare via per quattro giorni la macchina grande!”), mentre in passato si è andati sempre con la vostra, si affrettano a comunicarvi ogni sorta di scoraggianti scenari, del tipo: “Vado con la “Smart” di mia figlia e ci ho posto solo per i bagagli sul sedile a fianco…” oppure: “Andiamo col “Papa” che si è comprato una “Porsche” Cabrio a due posti secchi: non ha neanche gli strapuntini dietro…” od anche: “Ma perché non vai con l’aereo? Montichiari è a un passo da Ghedi: poi, una volta arrivato, chiedi a qualcuno se ti viene a prendere all’aeroporto…”, come se per prendere l'aereo avevate bisogno dell’illuminante suggerimento del sagace pisquano, e non era un’idea che poteva venire pure a voi…!
Poi, ci sono quelli che “partono il giorno dopo” e altri che, invece, ritornano la “domenica mattina presto” perchè devono andare a pranzo dalla suocera e quindi non possono assicurarvi la presenza a tutte le gare di programma della Riunione, alle quali voi vi siete telefonicamente già abbonato e –come se non bastasse- non sono ancora sicuri “se ci andranno”.
Altri non saranno dei nostri in quanto –ahinòi- proprio in quei giorni della Grande Gara saranno in montagna per la settimana bianca con moglie, figli, “Tata” e gatto castrato al seguito oppure stanno preparando i bagagli per andare alle Maldive (può sembrare strano, di questi tempi, ma c’è ancora chi riesce a buttare i soldi per queste cose…).
Insomma, il tanto agognato (e, in passato, “profferto”) passaggio in macchina per andare a disputare la Competizione non si trova facilmente e, in vetta a tutti, stanno quelli che –non sapendo come dirvi che vi lasceranno a piedi- esordiscono, con fare suadente e confidenziale: “Ma a te piace ancora ‘stà elica? Ti dirò… A me mi ha un po’ stufato. Preferisco il golf, almeno ti fai una passeggiata d’un paio d’ore! Perché invece d’andare a Ghedi non vai a provare il golf all’Olgiata?”.
Come spesso è accaduto, non potendo trasportare più di tante “carabattole” in aereo, alla fine andrete in treno, dopo aver prenotato un posto in albergo in piazza della Repubblica a Brescia, a pochi metri dai binari.
L’indomani, giunto allo Stand di buon mattino in taxi, state pur certi che troverete almeno due o tre “compagni di merenda” che –con fare tra lo stupito e il divertito- esclameranno: “Ma perchè non me lo hai detto, che potevamo venire su insieme? Io ci avevo pure pensato, ma poi non ti ho più sentito…”, quando anche l’immancabile “romeno” che raccoglie i bossoli sui Campi di casa sapeva che stavate cercando qualcuno per non fare il viaggio da solo.
Comunque, queste sono le occasioni per testare la profonda saggezza del detto nostrano: “Abbi del tuo e non ti mancherà mai niente!”.
Ma, intanto, io come faccio ad andare a Ghedi per la Prima Prova di Campionato Italiano?

grillosaggio@iltiro.com
Il "grillosaggio" spara RC