| ILTIRO.COM | Il portale del tiro a volo
Work On Web - realizzazione siti internet


SIETE SU UNA VERSIONE NON PIU' AGGIORNATA DEL SITO

Per andare al nuovo sito visitate la pagina
WWW.ILTIRO.COM

CLICCARE QUI


 INDIETRO 
L'OCCHIO VIGILE

Torna alla home di "l'occhio vigile"
Commenta questo articolo nel GUEST BOOK del sito
Scrivi a Ludovico Di Maio all'indirizzo mail ludodimaio@iltiro.com


ITALIAN RANKING LIST 2005-2011

RANKING LIST MEN AGGIORNATA AL 20/07/11

RANKING LIST LADIES AGGIORNATA AL 20/07/11


In quasi tutti gli sport individuali, al fine di rendere comprensibili non addetti ai lavori  il valore degli atleti che partecipano ad un evento, è in uso stilare una ranking list che tenga conto del valore attuale, ma anche pregresso dei partecipanti alle principali competizioni. L’esempio più eclatante è nel tennis dove il sogno di ogni atleta non è vincere tornei specifici, bensi quello di scalare il ranking fino all’agognato “numero 1” del mondo; le vittorie nei vari tornei (grande slam Tornei ATP etc) diventano strumentali al fine di guadagnare ( soldi e…) posizioni , cosa che li agevola anche nei tornei successivi grazie al meccanismo delle “Teste di serie”. Nel Tiro a Volo ( ma più correttamente in tutte le discipline sotto l’egida della ISSF quindi anche Tiro a Segno) esiste un ranking mondiale disponibile sul sito www.issf-sports.org per ciascun evento olimpico ( Trap e Skeet Maschile/Femminile e Double Trap Maschile) . Un sistema abbastanza complesso  che tiene conto di parametri legati al punteggio e al piazzamento per ciascun evento. Un sistema a mio avviso che non rispecchia il valore complessivo  e attuale di ogni atleta, per cui un perfetto sconosciuto che si ritrova a vincere una prova di Coppa del Mondo per molti mesi si ritrova tra le primissime posizioni per una singola gara.

Trasportando questa idea al nostro skeet nazionale di seguito mi sono divertito ad inventare un ranking nazionale basato sui seguenti criteri partendo dal 2005 ( introduzione doppio mark/pull alla pedana 4)

  • Ad ogni atleta a podio nei gran premi FITAV (Categoria Eccellenza ISSF) si assegna un punteggio pari a 100, 70 o 40 (Vincitore, secondo e terzo classificato)
  • Alla  Finale di Campionato Italiano si raddoppia il punteggio (200, 140, 80)
  • Nelle Prove di Coppa del Mondo si moltiplica il punteggio X 4 (400, 280, 160)
  • Nei Campionati Europei e Finale Coppa del Mondo il punteggio si moltiplica X 6 (600, 420, 240)
  • Nei Campionati del Mondo il punteggio si moltiplica X 8 (800, 560, 320)
  • Infine alle Olimpiadi si moltiplica per 10 (1000, 700, 400).

Inoltre si assegnano 10 punti extra per la sola partecipazione ad una Coppa del Mondo, 20 punti per l’Europeo, 40 punti per il mondiale e 50 per le Olimpiadi.

La perdita, anche per un solo anno della qualifica di tiratore di Eccellenza ( o il ritiro ufficiale: leggasi Andrea Benelli)  comporta l’azzeramento dei punti e l’esclusione dalla classifica

A dicembre di ogni anno i punteggi acquisiti vengono dimezzati e ad essi si aggiungono i punteggi dell’anno  successivo. Questo perché, al fine di valutare il valore attuale di ogni atleta, i punti accumulati grazie ai piazzamenti nelle gare pregresse vanno a ridursi  man mano che passano  gli anni ma continuano a conservare pur sempre un valore residuo. In altri termini m sembra un mix giusto per riconoscere il valore attuale di ogni singolo atleta senza tuttavia dimenticarne la storia.

RANKING LIST MEN AGGIORNATA AL 20/07/11

RANKING LIST LADIES AGGIORNATA AL 20/07/11

Ludovico di Maio



Torna alla home di "l'occhio vigile"
Commenta questo articolo nel GUEST BOOK del sito
Scrivi a Ludovico Di Maio all'indirizzo mail ludodimaio@iltiro.com