| ILTIRO.COM | Il portale del tiro a volo
Perazzi


SIETE SU UNA VERSIONE NON PIU' AGGIORNATA DEL SITO

Per andare al nuovo sito visitate la pagina
WWW.ILTIRO.COM

CLICCARE QUI


 INDIETRO 
EUROPEAN CHAMPIONSHIP
SUHL (GER)
28 luglio - 8 agosto 2013



1/8/2013

7 medaglie Ŕ questo il bottino relativo alle sole gare di Trap che hanno dato il via ai Campionati Europei 2013, in programma a Suhl, in Germania. La prima atleta a salire sul podio Ŕ stata la giovane Nina Zlamkovß, che ha conquistato la medaglia di bronzo fra le Junior con 64/75 in qualificazione cui la tiratrice slovacca, che spara con un MX2000/8, ha fatto seguire un 9/15 in semifinale e un bel 13/15 per vincere il Bronze match. Fra le tiratrici che hanno superato i 21 anni, la seconda medaglia Ŕ arrivata ancora per mano di una campionessa slovacca e parliamo, naturalmente, di Zuzana Stefecekovß, con MX2000/3, che ha mantenuto lo stato di forma mostrato recentemente in Coppa del Mondo e che, entrata in finale a seguito del suo 71/75, il secondo punteggio delle fasi eliminatorie, ha guadagnato il Gold match dopo una semifinale chiusa con 12/15. Tre distrazioni in finale le hanno comunque regalato la medaglia d'argento alle spalle di una fortissima e sempre grintosa Jessica Rossi.

Tutto colorato di rosso Perazzi il podio Juniores! Per il terzo anno consecutivo il campione europeo Ŕ il brindisino Carlo Mancarella che ha conquistato un oro scintillante dopo aver rotto 118 piattelli su 125 e avendo realizzato il secondo miglior punteggio di qualificazione. In semifinale l'atleta delle Fiamme Oro, che tira da sempre con un MX8, ha mancato solo due bersagli ottenendo l'accesso al Gold match dove ha battuto con 13/15 e un piattello di scarto il compagno di scuderia, lo slovacco Filip Praj, con MX2000/3, che era entrato in semifinale a seguito del 120 in qualificazione e di un 12/15 in semifinale. Bronzo al giovane campione serbo Nemanja Smiljanic, con MX8, il quale dopo un 120/125 nelle fasi eliminatorie e dopo aver realizzato 11/15 in semifinale ha brillantemente superato uno shoot-off per l'accesso al Bronze match in cui ha battuto il suo diretto avversario, seppure compagno di scuderia, Vladimir Stepan con un ulteriore shoot-off avendo colpito entrambi 12 piattelli su 15.

Altre due medaglie sono arrivate dalla gara Trap Men. Il vice campione olimpico Massimo Fabbrizi ha lottato come un leone con il suo storico MX8 cedendo solo all'ultimo, nel Gold match, al croato Glasnovic. Entrato in semifinale dopo il 122/125 realizzato in qualificazione e al termine di uno shoot-off fra cinque tiratori, per tre posti in semifinale, il carabiniere marchigiano ha subito effettuato un brillante 14/15 per poi accusare la stanchezza nella sola serie conclusiva portandosi comunque a casa una meritatissima medaglia d'argento. A Derek Burnett, che tira con MX8/SC3 Ŕ andato il Bronzo. Il campione irlandese, che si allena spesso da noi in Italia insieme con il nostro Rodolfo Vigan˛, dopo il pregevole 122/125 in qualificazione, ha superato anche lui lo shoot-off per l'accesso alla semifinale che ha poi concluso con 13/15 conquistando l'accesso al bronze match. Per salire sul podio Derek ha piegato il suo diretto avversario, il francese Stephane Clamens per 12 a 11.

"Non credo di potermi lamentare" ha detto Mauro Perazzi al termine delle quattro gare di Trap "Sette medaglie non sono poche considerando che mancano altre due discipline. Mi sarebbero piaciuti anche i due ori che ci sono sfuggiti ma voglio anche dire da sportivo che i ragazzi che li hanno vinti se li sono davvero meritati. Una campionessa olimpica in particolare, Ŕ cresciuta con noi e ha fatto davvero una gara magnifica. Ringrazio col cuore i nostri campioni che sono saliti sul podio. Sono stati eccezionali: Carlo Mancarella Ŕ un super campione, Ŕ il terzo titolo europeo che vince con il suo MX8, Ŕ un ragazzo simpaticissimo ma anche molto serio e tecnicamente preparato ad alti livelli. Massimo Fabbrizi Ŕ un amico ormai, non ho pi¨ parole per lui, vorrei solo abbracciarlo per quanto continua a fare con noi.. Derek Burnett Ŕ spesso in Italia, collabora con la Perazzi da anni, ha sempre sparato ad alti livelli Ŕ un campione e un signore della pedana, questa medaglia l'ha davvero meritata. La giovane tiratrice slovacca Nina Slamkovß, Ŕ una bella sorpresa e sono certo che non mancheranno altri risultati. Che posso dire di Zuzana Stefecekovß? Anche con lei ormai siamo amici l'ho vista crescere sia come tiratrice che come donna ed ogni volta che sale sul podio Ŕ una vera gioia. Gli altri due giovani campioncini Filip Praj e Smiljanic Nemanja si stanno giÓ mettendo in mostra da qualche tempo e non mi hanno meravigliato, sono davvero contento per loro. Voglio spendere due parole anche per Valerio Grazini che a soli 21 anni ha chiuso le qualificazioni con 122/125 ed Ŕ stato eliminato allo shoot-off per entrare in finale dopo una sua prima stagione da senior davvero brillante con la vittoria in coppa del mondo ad Acapulco e la vittoria del terzo Fitav a Uboldo. Anche Luca Miotto e Diego Meoni sono stati bravissimi e non a caso hanno portato a casa il titolo a squadre! Bravi tutti. Sono profondamente orgoglioso del team Perazzi.."

Ufficio Stampa Perazzi
press@perazzi.it