| ILTIRO.COM | Il portale del tiro a volo
Perazzi


SIETE SU UNA VERSIONE NON PIU' AGGIORNATA DEL SITO

Per andare al nuovo sito visitate la pagina
WWW.ILTIRO.COM

CLICCARE QUI


 INDIETRO 
FINALE I.S.S.F. WORLD CUP
IN THE OLYMPIC SHOTGUN EVENTS
ABU DHABI (UAE)
21 ottobre - 29 ottobre 2013



23/10/2013

Giusto il tempo di rinnovare il contratto per altri 4 anni e Charlotte Kerwood ha pensato bene di partire per Abu Dhabi e dimostrare che le affinità elettive con il suo Perazzi MX2000/8 erano davvero idilliache. E così l’avvenente tiratrice britannica ha vinto l’ultimo evento della stagione 2013, la finale di Coppa del Mondo, iniziata proprio con la gara di Trap femminile.
Entrata in semifinale grazie al 68/75 effettuato in qualificazione, la campionessa allenata da Kevin Gill ha realizzato un ottimo 14/15 ottenendo l’accesso al gold match dove ha battuto la tedesca Jana Beckmann per 11 a 10 e si e portata a casa l’ambita coppa di cristallo.
Bene anche lo spareggio per il bronzo dove una irrefrenabile Zuzana Stefecekova, medaglia d’argento olimpica 2008 e 2012 ha sconfitto la compagna di scuderia Satu Makela-Nummela, campionessa Olimpica 2008 staccandola di due lunghezze. Entrambe le tiratrici con MX2000/3 si erano trovate nel bronze match dopo aver realizzato 71/75 in qualificazione. Poi, con un 13 la finlandese e un 11 la slovacca nella serie di semifinale, erano arrivate allo scontro diretto per il bronzo dove la vice campionessa olimpica ha avuto la meglio sull’avversaria.

“Molto bene direi..” ha commentato Mauro Perazzi a gara conclusa “Charlotte aveva appena firmato il nuovo contratto e non mi aspettavo questa immediata risposta brillante da lei. Un segnale di estrema fiducia. E mi piace pensare che il nuovo contratto l’abbia in qualche modo rassicurata.. credo che sapere di far parte della grande famiglia Perazzi possa dare molta forza. Noi ci siamo sempre. I nostri tiratori sono come dei figli, nella buona e nella cattiva sorte. Sia come sia è stata una grande e la ringrazio per questo fantastico successo. Altrettanto posso dire per Zuzana che ha collezionato un’altra medaglia, una delle tante. Brave anche Satu Makela-Nummela ed Elena Tkach, due campionesse che non si smentiscono mai..”

Ufficio Stampa Perazzi
press@perazzi.it