| ILTIRO.COM | Il portale del tiro a volo
Work On Web - realizzazione siti internet


SIETE SU UNA VERSIONE NON PIU' AGGIORNATA DEL SITO

Per andare al nuovo sito visitate la pagina
WWW.ILTIRO.COM

CLICCARE QUI


 INDIETRO 
2^ PROVA I.S.S.F. WORLD CUP
IN THE OLYMPIC SHOTGUN EVENTS
ALMATY (KAZ)
16 maggio - 25 maggio 2014
SKEET - UOMINI


Riccardo Filippelli, medaglia d'oro nella prova di skeet.

All’Asanov Shooting Range di Almaty è un altro giorno di festa per l’Italia. Dopo l’argento conquistato ieri da “mamma” Chiara Cainero nella gara di Skeet Femminile, oggi è arrivato l’oro.
A conquistarlo è stato Riccardo Filippelli, ventitreenne di Pistoia, al suo debutto in una prova di Coppa del Mondo. Il toscano, tesserato con il Tiro a Volo Carabinieri dal 2013 e cresciuto sportivamente nel Tav Montecatini Pieve a Nievole, è stato protagonista di una gara di alto livello e, malgrado le difficoltà legate alla prima esperienza internazionale, ha dimostrato di avere carattere e non si è fatto intimorire dai più blasonati avversari.

“E’ stato davvero bello – dice al termine della gara – Ho sentito delle emozioni fortissime che mi hanno caricato nel modo giusto. Ieri mi sono mancati due piattelli, ma oggi sono riuscito a fare quello che volevo”.

Dopo il 48 di ieri, infatti, Filippelli ha recuperato terreno e, infilando tre perfetti 25, ha chiuso le qualificazioni con 123/125.
Meglio di lui solo lo svedese Svensson, primo con 124. Nella semifinale l’azzurro non ha sbagliato nulla e con 16/16, unico della serie, ha strappato il primo pass per il medal match per l’oro. Nello scontro diretto ha affrontato il norvegese Tore Brovold, argento a Pechino 2008 e vice Campione del Mondo nel 2011 a Belgrado, e senza lasciarsi condizionare da nessuna forma di timore referenziale lo ha regolato con lo score di 15 a 14.

“Mi sono allenato tanto per arrivare in forma all’appuntamento con questa gara, ma non speravo tanto. Il grazie più grande va al coach Benelli che mi è stato vicino e mi ha aiutato ad affrontare tutte le difficoltà più grandi in maniera costruttiva. In seconda battuta voglio ringraziare l’Arma dei Carabinieri per avermi tesserato, sperando che il risultato di oggi mi aiuti nella strada per diventare effettivo”.

Il terzo posto del podio è andato al padrone di casa kazako Alexandr Yechshenko che si è imposto sul kuwaitiano Abdullah Alrashidi con 14 +6 a 14 +4.
Lontani dai giochi per le medaglie gli altri azzurri. Tra i due il più alt in classifica è stato Christian Eleuteri che si è assestato in 21ª piazza con 119/125. Per il forestale di Cisterna sono state particolarmente penalizzanti la prima e l’ultima serie in cui non è andato oltre al 22 vanificando i tre perfetti 25 delle serie centrali.
Un passo indietro si è fermato l’olimpionico di Atlanta 1996 Ennio Falco (Forestale) di Sant’Angelo in Formis con 118 punti e la 24ª posizione. Il bilancio di questi due giorni lo traccia il DT Andrea Benelli “E’ stata una gara molto emozionante. Partendo dal risultato femminile, Chiara (Cainero, ndr) ha dimostrato di essere una tiratrice di una forza incredibile. Al rientro dopo la maternità ha centrato un argento battendosi con la Rhode, Campionessa Olimpica in carica. Ero cosciente delle sue capacità, ma devo ammettere che non pensavo riuscisse a fare tanto dopo solo quattro mesi dal parto. Per quanto riguarda Riccardo (Filippelli, ndr), ho creduto in lui fin dal primo momento e sono davvero molto contento per questa prova, se lo merita davvero. Si allena seriamente e con grande costanza. Vincere l’oro nella ara di debutto lascia ben sperare per il futuro”.

Testo tratto dal sito www.fitav.it (Federazione Italiana Tiro a Volo)



RISULTATI
 

Riccardo Filippelli Beretta DT11 ITA 123/125; 16/16 – 15/16;
Tore Brovold Perazzi MX2000/8 NOR 122 – 15 – 14;
Alexandr Yechshenko Beretta DT10 KAZ 123 – 14 – 14 (+6);
Abdullah Alrashidi Beretta ASE90 KUW 123 – 14 – 14 (+4);
Marcus Svensson SWE 124 – 13;
Jakub Tomecek Beretta DT11 CZE 122 – 13;