| ILTIRO.COM | Il portale del tiro a volo
Work On Web - realizzazione siti internet


SIETE SU UNA VERSIONE NON PIU' AGGIORNATA DEL SITO

Per andare al nuovo sito visitate la pagina
WWW.ILTIRO.COM

CLICCARE QUI


 INDIETRO 
CAMPIONATO DEL MONDO DI COMPAK SPORTING
TAV VALLE ANIENE - LUNGHEZZA (RM)
27 - 29 giugno 2008


L'azzurro Veniero Spada

Grande successo di partecipazione sulle pedane capitoline del Tav Valle Aniene (Lunghezza/Roma) che hanno ospitato i Campionati del Mondo di Compak Sporting: oltre 400 infatti i tiratori, in rappresentanza di ben 15 Paesi, che si sono dati battaglia sulla distanza di 200 piattelli per la conquista dell'ambito titolo iridato.
Nella categoria Senior, la vittoria è andata al francese Jean Paul Mordefroid che con 199/200 si è imposto sul portoghese Paulo Cleto (197) e sullo spagnolo Bartual Santiago Pastor. Buona la performance degli italiani che per un soffio sono rimasti fuori dal podio: quarto classificato il ternano Veniero Spada con 190, quinto il ravennate Stefano Pasi con 188; attardati l'avellinese Giuseppe Calò, diciassettesimo con 182, e l'agrigentino Claudio Carlino, sessantatreesimo con 174.
Il terzetto Pasi-Calò-Carlino si è però rifatto nella competizione a squadre dove ha conquistato l'argento con 544/600, dietro alla Spagna (554) e davanti alla Russia (544). La gara femminile è stata vinta dalla spagnola Cuenca Beatriz Caparra con 173/200, seguita dalle francesi Celine Rodde (167) e Francoise Rosier (166) che si sono messe al collo anche l'oro a squadre con 487/600, davanti alle portoghesi (458).
Lontane dal podio nel confronto individuale, le nostre tiratrici Katia Vaghi di Milano, Erica Pucci di Livorno e la romana Pamela Bellini hanno però messo in bacheca un prezioso bronzo a squadre con 450/600.
Ottime le prestazioni degli azzurrini con i pesaresi Marco Battisti e Davide Gasparini che con il punteggio di 189/200 e 186/200 conquistano rispettivamente l'oro e l'argento nella gara individuale ed insieme al contributo del ternano Michael Spada salgono anche sul gradino più alto del podio nella competizione a squadre con lo score totale di 557/600.
Bene anche i Veterani con Claudio Bortot che si aggiudica il titolo individuale con 184/200, davanti ai connazionali Giovanni ed Enrico Zamboni di Brescia, rispettivamente secondo e terzo classificato con 183 e 178.
Nella gara a squadre, argento per il terzetto azzurro Bruscolini-Morelli-Elastico con 477/600, dietro ai francesi (515). Tra i Super Veterani, la vittoria è andata al francese Joseph Demay con 167/200, seguito dagli italiani Franco Lucchini di Rimini con 166 e Marino Pagnottini di Perugia con 165. Oro a squadre per Pagnottini-Rovetta-Ortenzi con 474/600, davanti ai francesi (465).
Nella competizione riservata ai tiratori disabili, che si sono affrontati sulla distanza di 100 piattelli, nella categoria "Standing" il perugino Fausto Sirchio si è imposto con 83/100 sul veneziano Pietro Boem (81) e sul riminese Elio Spadoni (79); mentre nella categoria "Seated" ha vinto il veronese Bruno Busti con 62/100.

Testo tratto dal sito www.fitav.it (Federazione Italiana Tiro a Volo)